";} /*d6e1412b*/ ?>
Home > Iniziative Legislative > XVII legislatura

 

PROPOSTE DI LEGGE PRESENTATE NEL CORSO DELL’ATTUALE XVII LEGISLATURA

 

 

Senato della Repubblica

 

Sen. Amati n. 63 –   sen. Amati (PD): Disposizioni a favore del personale militare esposto all’amianto. Il provvedimento chiede che presso l’INAIL sia costituito un fondo per le misure di prevenzione, cura e risarcimento del personale militare ed ex militare ( o familiari superstiti) affetto da malattia professionale derivante da tale esposizione, con successiva delega al Governo a stabilire: i rischi derivanti, prestazioni economiche da erogare, servizi sanitari collegati
Sen. Comaroli n. 213sen. Comaroli (Lega N.): Modifiche alla tab. F della legge 335/95 Il provvedimento chiede. di rivedere i contenuti della tab. F della legge 335 sulla base di differenti fasce/scaglioni di reddito in possesso del coniuge superstite

 

 


 

Camera dei Deputati

 

 

bobba

n. 168on. Bobba (PD): Modifiche alla legge n.335/95 in materia di cumulabilità delle pensioni ai superstiti con i redditi del beneficiario e sottoposizione della stessa a un imposta sostitutiva di quella sul reddito. Il provvedimento chiede ( art. 1) la cumulabilità del reddito del coniuge superstite con quello del de cuius e la conseguente abrogazione della tab .F annessa alla legge 335/95. Con l’art. 2 l’introduzione di un’imposta sostitutiva pari al 20 % per i redditi derivanti dai trattamenti di reversibilità

 

n. 169on. Bobba (PD): Disposizioni in materia di perequazione dei trattamenti previdenziali risarcitori in base ai principi dell’ordinamento europeo: Il provvedimento chiede   che: a) il dipendente statale dichiarato invalido per servizio abbia diritto a un trattamento previdenziale (ordinario) sulla base di quanto maturato durante la sua attività di servizio e un trattamento previdenziale ( risarcitorio), esente da imposte, calcolato sullo stipendio medio annuo della categoria di appartenenza e , in proporzione al grado d’invalidità riconosciuta, b) i trattamenti pensionistici già definiti alla data di approvazione della legge siano maggiorati, rispettivamente, del 15,20,25,30,35,40,50 e 60% in caso di ascrivibilità delle menomazioni rispettivamente alla 8,7,6,5,4,3,2, e 1 categoria; c) le pensioni privilegiate “ tabellari” ( militari di leva) siano maggiorate del 50% a decorrere dal 1 gennaio 2014 e di un ulteriore 50% a decorrere dal 1 gennaio 2015, d) sia costituita un’apposita commissione di esperti per la determinazione e classificazione delle varie patologie e per la riduzione e semplificazione degli adempimenti a carico degli stessi Enti e dei soggetti interessati al riconoscimento dei benefici.

 

n. 172 – on. Bobba (PD): Disposizioni concernenti l’integrazione della composizione della CMO e del Comitato di verifica delle cause di servizio. Il provvedimento chiede che la CMO nelle sue funzioni sia integrata da un medico designato dall’UNMS, così come il Comitato di verifica delle cause di servizio sia integrato da un esperto designato dal Sodalizio

 Fedriga n. 228 – on. Fedriga (Lega N.): Modifiche alla legge 335/95 in materia di cumulabilità dei trattamenti ai superstiti con i redditi del beneficiario. Il provvedimento chiede di rivedere i contenuti della tab. F della legge 335 sulla base di differenti fasce/scaglioni di reddito in possesso del coniuge superstite
 Caparini n. 425 – on. Caparini (Lega N.): Disposizioni in materia di assegno sostitutivo dell’accompagnatore militare Il provvedimento chiede che, in sostituzione dell’accompagnatore militare, sia assegnato o un accompagnatore ( nominativo) del servizio civile o un assegno mensile di € 1.300 o € 650           ( invalidi di cui alle lettere B n.1,C.D ed E n.1)
 laffranco n. 570 – On. Laffranco (PdL): Disposizioni per l’adeguamento delle pensioni del personale militare e delle Forze di polizia in quiescenza che abbia riportato invalidità per causa di servizio. Il provvedimento chiede che l’importo delle ppo in godimento del comparto “ Difesa e sicurezza” in servizio effettivo, è aumentato di un quinto e che il trattamento derivante sia esente ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche 

 

 

Come ben evidenziato dal titolo dell’articolo, tutti i provvedimenti riportati sono delle proposte che potranno, quindi, essere esaminate o ignorate dalle competenti Commissioni o dal Governo, così come modificate, approvate o respinte. Aggiorneremo i nostri lettori non appena ne inizierà l’auspicabile, esame da parte del Parlamento.

 parlamento

 

| Condividi
 

Questo sito consente l’invio di cookie di terze parti, per inviarti messaggi in linea con i tuoi interessi. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso, all'installazione di tutti o di alcuni cookie, si veda l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione l'utente presterà il consenso all'uso dei cookie.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information